Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies. Leggi l'informativa. Ho capito

Altri 5 miti da sfatare sulla lombricoltura

Scritto da: Fattoria Gallorosso
Tempo di lettura: 2 minuti e 43 secondi

Home Articoli Altri 5 miti da sfatare sulla lombricoltura

Il settore della lombricoltura da reddito è ricco di informazione che cresce giorno dopo giorno. Tuttavia, anche questo settore presenta dei miti assolutamente da sfatare.



Abbiamo già sfatato 5 miti nell’articolo “ecco 5 miti da sfatare sulla lombricoltura”. In questo articolo ne sfatiamo altri 5.

 

1. I lombrichi vivono fino a 15 anni?

Assolutamente no. Secondo quanto riporta nel suo libro Vermiculture Technology, uno dei più grandi esperti in materia di lombricoltura, il biologo-ricercatore Clive A. Edwards, in condizioni controllate di laboratorio, l'aspettativa media di vita di un lombrico è di 594 gg a 18°C e 589 gg a 28°C con una speranza di vita massima tra 4,5 e 5 anni, mentre in condizioni naturali può essere notevolmente ridotta, ma in nessun caso un lombrico può vivere 15 anni.

 

2. SOLO da letame bovino, ovino, suino, equino si ottiene Vermicompost da letame?

Anche questo mito è falso. Sebbene ancora oggi alcune aziende di lombricoltura riportino erroneamente tale dicitura, rimarcandola a caratteri cubitali inducendo in errore neolombricoltori e allevatori poco attenti, il Dlgs 75 del 29 aprile 2010 è stato modificato nel 2015. Infatti da questa data, per produrre vermicompost, è consentito adoperare le seguenti matrici organiche: deiezioni di vermi (Vermicompost) e di insetti, letame, letame essiccato e pollina, effluenti di allevamento compostati, compresi pollina e stallatico compostato. I cambiamenti rispetto alla precedente versione della normativa sono sostanziali. 

 

3. Da un uovo di lombrico nascono 20 esemplari?

Anche in questo caso è assolutamente falso. Le "uova di lombrico", chiamate cocoons dagli americani, nel gergo tecnico prendono il nome di ooteche. La media dei piccoli nati per ooteca è di 1 nel Lumbricus rubellus e di 2.5-3.8 nell'Eisenia andrei (identica negli Eisenia fetida), mentre nell'Eudrilus eugeniae è di 2-2,7. E' vero sì che i lombrichi hanno un andamento di crescita esponenziale, infatti un individuo nel corso della sua vita, in condizioni ottimali, potrebbe dare alla luce da 700 a 1500 esemplari, ma alla luce dei dati appena esposti, i numeri forniti da alcuni allevatori in fase di progettazione di un impianto possono essere volutamente molto fuorvianti.

 

4. Ogni 3 mesi si sdoppia la lettiera?

Assolutamente no. Per "sdoppiaggio" molti allevatori intendono la realizzazzione di due lettiere partendo da una. Per comprendere meglio questo concetto facciamo un esempio: se avessimo una lettiera di 10 m2, sdoppiandola arriveremmo ad averne una da 20 m2 o due da 10 m2. Come si può ben intendere, in periodi critici dal punto di vista termico, come l'inverno o l'estate, i lombrichi rallentano il proprio metabolismo, perciò questi numeri sono esclusivamente teorici. C'è da aggiungere che durante queste operazioni molti lombrichi vengono danneggiati o addirittura muoiono per schiacciamento e taglio e necessitano di un periodo di adattamento alla nuova lettiera, che può durare anche alcune settimane. Un altro fattore limitante di cui molti allevatori non tengono conto è il fatto che i lombrichi sono ermafroditi imperfetti ovvero necessitano di un altro esemplare per compiere la fecondazione e generare nuovi individui, perciò a causa della diminuzione della densità nella lettiera, la percentuale di individui che si accoppierà sarà notevolmente minore. 

 

5. I lombrichi quando nascono sono rosa?

Anche questa diceria è falsa. I lombrichi quando nascono sono completamente bianchi, infatti si presentano inizialmente come dei filamenti piccolissimi di colore bianco, dopo alcuni giorni tendono a cambiare colore e da bianchi virano prima verso il rosa, poi diventano rossi (Eisenia andrei o "red worms" per gli americani), rossi con la parte terminale della coda gialla (Eisenia fetida o "tiger worms").

 

Ecco altri 5 miti da sfatare nell’articolo “ecco 5 miti da sfatare sulla lombricoltura”.

 

Leggi anche:

Lombricoltura da reddito e millantatori - PARTE 1

Lombricoltura da reddito e millantatori - PARTE 2

Guadagnare con i lobrichi? Si può!

Come avviare una lombricoltura da reddito







Condividi subito l'articolo con i tuoi amici!




Cosa dicono di noi

Serietà, affidabilità e professionalità: epilogo di più di 100 recensioni



Recensione Facebook Kurma K.

Kurma K.

Innanzitutto premetto che ho iniziato ad informarmi alla lombricultura qualche mese fa, in quanto molto interessato ad intraprendere questa nuova attività da reddito. Prima di entrare in contatto con loro mi sono informato su internet oltre che su testi del settore, pertanto mi ero fatto una discreta infarinatura, ed ero pronto a seguire un corso (anche abbastanza oneroso) presso un'altra ditta... Casualmente mi sono imbattuto sul loro sito ed [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Pietro C.

Pietro C.

Abbiamo avuto il piacere d'incontrare Eustachio e Pasquale a Giugno, in quanto volevamo conoscere la realtà della lombricoltura. Ci hanno accolto nella loro azienda, e con grande professionalità e cortesia ci hanno insegnato a muovere i primi passi in questo mondo, ancora per noi sconosciuto, ma che già agli esordi si mostrava affascinante. Da lì la scelta di affidarci alla loro competenza ordinando una lettiera. La loro passione travolgente ci aveva contagiati! Pasquale e [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Rino C.

Rino C.

cosa determina il successo o il fallimento di una azienda? i fattori sono tanti ma il successo non è della azienda ma dell'imprenditore che ne ha impresso la sua vision e ha diffuso la sua mission a tal punto che anche i collaboratori la condividono e ne diventano apostoli, Quando incontri un imprenditore che antepone il bene comune, la diffusione del benessere, la cultura del sano, l'onesta intellettuale (e non solo) e il buonsenso fino al punto di [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Antonio B.

Antonio B.

5 Stelle stra-meritate! Siamo stati alla fattoria GalloRosso per saperne di più sui lombrichi e sull'humus in generale. Prima Pasquale, poi Eustachio ci hanno subito spalancato le porte di questo mondo tanto affascinante quanto, ahimè, poco conosciuto. 5 stelle meritatissime e vi spiego perché in 3 punti: -Professionalità ☆☆☆☆☆ Partendo dal primo passaggio, ci hanno mostrato e spiegato ogni parte del processo di [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Luca S.

Luca S.

Ho avuto il piacere di conoscere e visitare l'azienda di Pasquale e Eustachio e devo dire che sono rimasto molto colpito. Hanno risposto ad ogni mia domanda o curiosità in modo chiaro esponendo sia i pro che i contro di questo lavoro. L'amore, la passione e la serietà che mettono nel loro lavoro dovrebbe essere presa d'esempio! Consiglio vivamente a chi fosse interessato di intraprendere questa attività di andare a fargli visita perché [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Alessandro B.

Alessandro B.

Fattoria Gallorosso per me significa: preparazione, professionalità, onestà e consapevolezza di voler fare le cose per bene. Come agricoltore ho provato la loro linea di vagliato extra-fine e i risultati parlano da soli. Fattoria Gallorosso non è solo pioniere nell’introduzione dell’humus di lombrico come concime o ammendante in Italia, ma progetta e sviluppa soluzioni che vengono in contro anche alle realtà [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Sara B.

Sara B.

Concretezza, professionalità, onestà. Queste sono solo alcune delle caratteristiche della famiglia "fattoria gallo rosso". Un approccio con i piedi per terra è il modo migliore per avviare una nuova attività ed è proprio questo che troverete qui; non vi illuderanno parlando di soldi facili, non sentirete discorsi campati in aria del tipo "oggi investi, domani raddoppi e guadagni". Voglia di lavorare, di studiare, di imparare [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Simone L.

Simone L.

Visita molto soddisfacente perché permette di vedere in cosa consiste realmente questo tipo di attività..Eustachio e Pasquale sono davvero disponibili nell’aprile il loro mondo e la loro attività a chiunque sia seriamente interessato a capire come realmente funziona; ti trasmettono tutta la loro passione e il loro entusiasmo. A mio avviso visitare la loro azienda è l’unico modo per capire davvero cos’è questa attività

Recensione Facebook
Recensione Facebook Giovanni P.

Giovanni P.

Ed eccoci qua finalmente un pò di chiarezza dopo tutte le info distorte e false illusioni divulgate da fantomatiche aziende che vantano oltre vent'anni di esperienza nella lombricoltura. FATTORIA GALLOROSSO vera passione, competenza, serietà, professionalità e soprattutto onestà, ringrazio i sig. Eustachio e Pasquale per averci fatto trascorrere una giornata ricca ed esaustiva con importanti nozioni nella lombricoltura, siete davvero i massimi [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Marco I.

Marco I.

Che dire passione, entusiasmo, coinvolgimento, e soprattutto professionalità, molto cordiali, la visita all'azienda è stata molto produttiva per me anche da un punto di vista emotivo, continuate così, sicuramente un esempio da seguire, ci vediamo presto per i miei progetti, colgo l'occasione per salutarvi, grazie

Recensione Facebook
Recensione Facebook Mauro L.

Mauro L.

Assolutamente eccellente! Siamo un gruppo di ragazzi che sta cercando di entrare nel mondo del lombrico, dell'agricoltura. Questo ci ha protato oltre ad incontrare decine di "esperti" i quali hanno menato giudizi e consigli di dubbia efficacia. Entrare nella fattoria Gallorosso è stato un po' come trovare una ricca biblioteca nel deserto. La mia visita, è stata piacevolmente accompagnata oltre che dal paesaggio da due [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Gianluca P.

Gianluca P.

Abbiamo visitato l'azienda venerdì scorso e abbiamo riscontrato una notevole esperienza nel campo, ma soprattutto una voglia di cambiare le cose e un nuovo modo di fare agricoltura. Siamo rimasti stupiti dai risultati che può dare l'humus sulle coltivazioni, ma soprattutto dalla disponibilità di Eustachio che in solo un giorno ci ha trasmesso più nozioni tecniche di un corso intensivo per agricoltori. Grazie per [...]

Recensione Facebook