Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per migliorare la tua esperienza di navigazione. Chiudendo questo banner acconsenti all'uso dei cookies. Leggi l'informativa. Ho capito

Fertilizzanti organici: nuovo regolamento europeo

Scritto da Fattoria Gallorosso

Home Articoli Fertilizzanti organici: nuovo regolamento europeo

Finalmente dopo molti lustri chi ci governa ha capito che il mondo che conosciamo è diventato una pattumiera a cielo aperto.


Fertilizzanti organici: nuovo regolamento europeo


Ora la Comunità europea ha rivisto determinate posizioni ed è passata l'idea che in discarica deve finirci solo quello che effettivamente non può essere reciclato. Per molti anni gli scarti di lavorazione agroalimentare, i letami, sono stati considerati rifiuti, tanto che anche gli scarti organici cittadini venivano smaltiti nelle discariche. Ancora oggi in Italia è così, ma ancora per poco.

In effetti il Parlamento europeo ha approvato un nuovo regolamento per l'utilizzo dei fertilizzanti organici. Questo di fatti porta a tre principi cardine:

  • Ridurre i rifiuti portati in discarica: quasi la metà di questi rifiuti sono di matrice organica. In questo modo si aumenta il riciclo organico per produrre buoni ammendanti organici e si da una scelta più ampia e conveniente ai consumatori e agli agricoltori europei.
  • Si pongono limiti ai contaminanti aiutando l'ambiente e la salute dei cittadini.
  • I fertlizzanti "innovativi" prodotti da matrici organiche di scarto o riciclate promuoverebbero uno sviluppo dell'economia circolare, riducendo la dipendenza dai Paesi terzi di concimi chimici.

Ad oggi in Europa solo una piccola quantità di scarti organici è utilizzato come ammendante organico, intorno al 5% di tutta la matrice organica, e pensare che potremmo sostituire fino al 30%-40% dei concimi minerali utilizzati fino a ora.

Uno dei principali costituenti dei concimi chimici è il fosforo (P), che la Commissione ha individuato come una materia prima fondamentale, ed essendo deficitari di fertilizzanti fosfatici, li importiamo per oltre il 90% da paesi al di fuori dell'UE. La Commissione ha valutato che si potrebbero recuperare almeno 2-3 milioni di tonnellate. rispetto alle 6 milioni di tonnellate consumate annualmente, si potrebbero recuperare da farine animali, fanghi di depurazione e scarti biodegradabili.

Altresì i deputati del Parlamento europeo hanno deciso per i metalli pesanti, in particolar modo il Cadmio, di diminuire i valori limiti passando da 60mg/kg a 20mg/kg entro 12 anni, questo perchè il cadmio si accumula negli alimenti della catena alimentare umana e può rappresentare un grave rischio per la salute umana, per gli animali e per l'ambiente.

Inoltre al momento solo i concimi chimici e minerali sono sottoposti a regolamentazione europea, di fatto i fertilizzanti organici difficilmente possono essere venduti all'estero per la difforme normativa in materia fra i vari stati membri.

Quindi anche per ridurre le altre emissioni di CO2 e i maggiori consumi energetici che i concimi chimici hanno, con questo regolamento europeo si cercherà di stabilire i criteri di sicurezza, di qualità e ambientali, per i fertilizzanti che potranno recare sulle confezioni il marchio CE e potranno essere commercializzati su tutto il territorio europeo.

Si stabiliranno gli obblighi di etichettatura per informare gli agricoltori in modo più chiaro dei contenuti di sostanze nutritive presenti in quel determinato ammendante organico.

Per chi invece come produttore vuol vendere i suoi prodotti solo sul proprio mercato nazionale, è fatto salvo il conformarsi solo alla normativa nazionale vigente e gli Stati membri resterebbero liberi di consentire sui propri mercati l'immissione di fertilizzanti non conformi ai requisiti regolamentati dall'UE.

Quindi da ora dovrebbe essere più facile vendere in tutta Europa i fertilizzanti organici, prodotti da scarti di lavorazione agroalimentari, frazioni organiche da raccolta differenziata, residui di potature e altri prodotti organici riciclati

 

Articolo tratto da suoloesalute.it



Condividi subito l'articolo con i tuoi amici!


Cosa dicono di noi

Serietà, affidabilità e professionalità: epilogo di più di 80 recensioni



Recensione Facebook Kurma K.

Kurma K.

Innanzitutto premetto che ho iniziato ad informarmi alla lombricultura qualche mese fa, in quanto molto interessato ad intraprendere questa nuova attività da reddito. Prima di entrare in contatto con loro mi sono informato su internet oltre che su testi del settore, pertanto mi ero fatto una discreta infarinatura, ed ero pronto a seguire un corso (anche abbastanza oneroso) presso un'altra ditta... Casualmente mi sono imbattuto sul loro sito ed [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Pietro C.

Pietro C.

Abbiamo avuto il piacere d'incontrare Eustachio e Pasquale a Giugno, in quanto volevamo conoscere la realtà della lombricoltura. Ci hanno accolto nella loro azienda, e con grande professionalità e cortesia ci hanno insegnato a muovere i primi passi in questo mondo, ancora per noi sconosciuto, ma che già agli esordi si mostrava affascinante. Da lì la scelta di affidarci alla loro competenza ordinando una lettiera. La loro passione travolgente ci aveva contagiati! Pasquale e [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Rino C.

Rino C.

cosa determina il successo o il fallimento di una azienda? i fattori sono tanti ma il successo non è della azienda ma dell'imprenditore che ne ha impresso la sua vision e ha diffuso la sua mission a tal punto che anche i collaboratori la condividono e ne diventano apostoli, Quando incontri un imprenditore che antepone il bene comune, la diffusione del benessere, la cultura del sano, l'onesta intellettuale (e non solo) e il buonsenso fino al punto di [...]

Recensione Facebook

Mostra altre

Recensione Facebook Antonio B.

Antonio B.

5 Stelle stra-meritate! Siamo stati alla fattoria GalloRosso per saperne di più sui lombrichi e sull'humus in generale. Prima Pasquale, poi Eustachio ci hanno subito spalancato le porte di questo mondo tanto affascinante quanto, ahimè, poco conosciuto. 5 stelle meritatissime e vi spiego perché in 3 punti: -Professionalità ☆☆☆☆☆ Partendo dal primo passaggio, ci hanno mostrato e spiegato ogni parte del processo di [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Luca S.

Luca S.

Ho avuto il piacere di conoscere e visitare l'azienda di Pasquale e Eustachio e devo dire che sono rimasto molto colpito. Hanno risposto ad ogni mia domanda o curiosità in modo chiaro esponendo sia i pro che i contro di questo lavoro. L'amore, la passione e la serietà che mettono nel loro lavoro dovrebbe essere presa d'esempio! Consiglio vivamente a chi fosse interessato di intraprendere questa attività di andare a fargli visita perché [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Alessandro B.

Alessandro B.

Fattoria Gallorosso per me significa: preparazione, professionalità, onestà e consapevolezza di voler fare le cose per bene. Come agricoltore ho provato la loro linea di vagliato extra-fine e i risultati parlano da soli. Fattoria Gallorosso non è solo pioniere nell’introduzione dell’humus di lombrico come concime o ammendante in Italia, ma progetta e sviluppa soluzioni che vengono in contro anche alle realtà [...]

Recensione Facebook

Mostra altre

Recensione Facebook Sara B.

Sara B.

Concretezza, professionalità, onestà. Queste sono solo alcune delle caratteristiche della famiglia "fattoria gallo rosso". Un approccio con i piedi per terra è il modo migliore per avviare una nuova attività ed è proprio questo che troverete qui; non vi illuderanno parlando di soldi facili, non sentirete discorsi campati in aria del tipo "oggi investi, domani raddoppi e guadagni". Voglia di lavorare, di studiare, di imparare [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Simone L.

Simone L.

Visita molto soddisfacente perché permette di vedere in cosa consiste realmente questo tipo di attività..Eustachio e Pasquale sono davvero disponibili nell’aprile il loro mondo e la loro attività a chiunque sia seriamente interessato a capire come realmente funziona; ti trasmettono tutta la loro passione e il loro entusiasmo. A mio avviso visitare la loro azienda è l’unico modo per capire davvero cos’è questa attività

Recensione Facebook
Recensione Facebook Giovanni P.

Giovanni P.

Ed eccoci qua finalmente un pò di chiarezza dopo tutte le info distorte e false illusioni divulgate da fantomatiche aziende che vantano oltre vent'anni di esperienza nella lombricoltura. FATTORIA GALLOROSSO vera passione, competenza, serietà, professionalità e soprattutto onestà, ringrazio i sig. Eustachio e Pasquale per averci fatto trascorrere una giornata ricca ed esaustiva con importanti nozioni nella lombricoltura, siete davvero i massimi [...]

Recensione Facebook

Mostra altre

Recensione Facebook Marco I.

Marco I.

Che dire passione, entusiasmo, coinvolgimento, e soprattutto professionalità, molto cordiali, la visita all'azienda è stata molto produttiva per me anche da un punto di vista emotivo, continuate così, sicuramente un esempio da seguire, ci vediamo presto per i miei progetti, colgo l'occasione per salutarvi, grazie

Recensione Facebook
Recensione Facebook Mauro L.

Mauro L.

Assolutamente eccellente! Siamo un gruppo di ragazzi che sta cercando di entrare nel mondo del lombrico, dell'agricoltura. Questo ci ha protato oltre ad incontrare decine di "esperti" i quali hanno menato giudizi e consigli di dubbia efficacia. Entrare nella fattoria Gallorosso è stato un po' come trovare una ricca biblioteca nel deserto. La mia visita, è stata piacevolmente accompagnata oltre che dal paesaggio da due [...]

Recensione Facebook
Recensione Facebook Gianluca P.

Gianluca P.

Abbiamo visitato l'azienda venerdì scorso e abbiamo riscontrato una notevole esperienza nel campo, ma soprattutto una voglia di cambiare le cose e un nuovo modo di fare agricoltura. Siamo rimasti stupiti dai risultati che può dare l'humus sulle coltivazioni, ma soprattutto dalla disponibilità di Eustachio che in solo un giorno ci ha trasmesso più nozioni tecniche di un corso intensivo per agricoltori. Grazie per [...]

Recensione Facebook
Newsletter

Iscriviti subito e resta aggiornato sul mondo della lombricoltura



Iscriviti ora


Seguici anche su